Archivi tag: 26

E BRAVI TERRINCHESI

Se mi sono guadagnato in questi anni la fama di rompicoglioni ne sono fiero. Porterò comunque avanti la mia piccola ed inutile battaglia e nessuno mi toglierà la gioia ed il privilegio di dire e scrivere ciò che penso…. liberamente. … Continua a leggere

Pubblicato in Cronaca | Contrassegnato | Lascia un commento

Matrimonio in Puntato

Perché stamani, sabato 2 Maggio, la campana di Puntato manda il suo richiamo argentino su per le balze del Corchia che lo rinviano in mille echi nei canaloni innevati della Pania e sui crinali affilati del monte Freddone? Dal piccolo … Continua a leggere

Pubblicato in Storia | Contrassegnato | Lascia un commento

Proverbi toscani

Arti e mestieri Impara l’arte e mettila da parte Il mercante si conosce in fiera Non giudicar la nave stando in terra Invan si pesca se l’amo non ha l’esca Se mi metto a fare il cappellaio nasce gente senza … Continua a leggere

Pubblicato in Proverbi | Contrassegnato | Lascia un commento

Abbiamo perso un amico

Allo scadere dell’anno 2009 terminava il cammino terreno del sig. Silvio Jengo. Lo ricordiamo sulle pagine del Giornalino essendo nostro dovere annotare fatti e personaggi che rivestono per il paese una importanza particolare. La famiglia Jengo è a tutti nota, … Continua a leggere

Pubblicato in Cronaca | Contrassegnato | 1 commento

Quando i nonni erano bambini (giochi d’altri tempi)

Acqua, fochino, foco. E’ un gioco facile che prevede la ricerca di una cosa nascosta. Con la conta si sceglie il giocatore con il compito di nascondere, dopo averlo mostrato, un oggetto a piacere e di guidarne il ritrovamento attraverso … Continua a leggere

Pubblicato in Storia | Contrassegnato | Lascia un commento

Ricordi d’infanzia

Mia nonna paterna, Teresa Olobardi, morì nel 1959. Santa donna, sempre pronta ad aiutare il prossimo, ha allevato i figli Pietro, Lorenzo, Carlo, Angiola, Cesare e Giuseppe (Padre PIO Cappuccino). I primi cinque quasi da sola essendo il marito Paradiso … Continua a leggere

Pubblicato in Storia | Contrassegnato | 1 commento

Vecchio metato

Vacilli capanna bicocca, tua era la silente notte, ardeva il tizzo sotto la pula, rosolavano quasi cotte castagne attese con premura. Stese dentro caldi scrigni cercavano un breve sollievo, l’aspettavano mugnai incipriati, bianchi come cigni, per l’ultimo sospiro. Ma quel … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Contrassegnato | Lascia un commento